Nuda Natura

Una breve, ma intensa giornata a Termitosa

Era ora di ritornare!


Termitosa

Perbacco!

Dopo giugno non sono più riuscito a tornare qui.

Credevo di riuscirci a luglio, ma mi è toccato rimandare.

Finché era giunto il momento di ritornarci ad agosto.

Ebbene si, questo mese non poteva saltare.

Spiaggia in vista!


spiaggia termitosa
Spiaggia di Termitosa
a Castellaneta Marina

Rieccomi qui, dopo una certa ora inaspettata.

Però l’importante è esserci arrivato in tempo, per godermi questo Paradiso.

La presenza di tessili come sempre è maggiore di quella nudista.

Immaginavo che lo sarebbe stato ancora di più, poco dopo Ferragosto.

Ma l’atmosfera è comunque l’ideale per stare nudi anche oggi, senza problemi.

Dalla medusa al gabbiano


gabbiano
Gabbiano in spiaggia nudista

Dopo essermi sistemato, ho deciso che potevo andare a farmi il bagno.

Ma aspetta, una presenza molto particolare mi distrae.

Incredibile, ma vero!

Se l’ultima volta avevo visto l’amica medusa, adesso ho avuto il piacere di vedere l’amico gabbiano.

I miei occhi stavano per perdersi nelle onde del mare, quando all’improvviso questo gabbiano comincia ad abbassarsi, per poi atterrare sulla sabbia.

Ed eccolo lì pronto ad esplorare la spiaggia, proprio nel tratto nudista.

Forse la medusa ha fatto da tramite.

Le voci girano veloci da queste parti.

Ciò è davvero magico.

La cosa importante e meravigliosa non è solo poter rivedere uomo e natura di nuovo insieme.

Ma soprattutto che essi siano accompagnati anche dalla presenza della fauna, in totale armonia.

Ciò mi ha fatto pensare che questo posto può essere ancora più sicuro per loro.

Ben vengano gli animali a godersi di certo nudi anche loro il panorama naturale, insieme a noi esseri umani.

Onda chiama, Nuda Natura risponde


Termitosa

Quale miglior modo di cominciare a farsi il bagno, se non stimolato dal richiamo naturale delle onde?

Dopo aver salutato il gabbiano, ormai allontanatosi nel cielo, era giunto il momento di farmi il bagno.

Il mio sguardo viene subito dominato dalle onde del mare.

Mi accorgo che esso si presenta più agitato, rispetto a tutte le altre volte.

Le onde sono un po’ più alte e potenti.

Ma ciò non mi ferma.

Entro in acqua, già calda e perfetta per non farmi più uscire.

Infatti ciò si avvera subito.

Mi tuffo e mi godo questo momento così speciale.

Tra nuotate e skinny dipping non se ne parla di uscire dall’acqua.

Le onde sono agitate, ma l’adrenalina lo è di più.

Ci gioco e mi faccio trascinare da esse.

Talmente mi distraggo che il bagno si prolunga per molto tempo.

Ma alla fine non potevo chiedere di meglio.

Fine della giornata


tramonto

Soddisfatto del bagno, esco dall’acqua.

Ora è giunto il momento di godermi gli ultimi attimi sulla spiaggia.

E così per fortuna accade.

Ammiro il cielo, il vento, il sole appena tramontato.

La luna, già presente prima, fa a staffetta col sole.

Tutto prende forma, fino a quando il quadro è compiuto.

Ora è sera.

È tempo di tornare di nuovo a casa.

Anche questa volta è triste lasciare un luogo del genere.

Ma almeno la giornata finisce sempre col sorriso e la gioia memorabile di aver vissuto un momento davvero unico nel suo genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.