Nuda Natura

Ritorno alla spiaggia nudista di Castellaneta

Si ritorna alla grande!


ritorno alla spiaggia nudista di castellaneta

Dopo l’ultima esperienza passata, eccomi di ritorno alla spiaggia nudista di Castellaneta Marina.

Questa volta il viaggio comincia di mattina, rispetto al pomeriggio dell’altra volta.

Il percorso è più impresso nella mia mente.

Non demordo, anzi sono più determinato che mai a farlo, pur di raggiungere la spiaggia nel minor tempo possibile e di godermela dall’inizio alla fine.

Mi preparo per partire.

Il nuovo zaino mi è proprio di aiuto. Ogni kit ed equipaggiamento sono al loro posto.

Il viaggio è poco, ma più diretto e chiaro.

Ciò perché gli imprevisti dell’ultima volta sono solo un lontano ricordo.

Ora arrivarci diventa tutto più facile e fluido.

Giunto sul posto, il cellulare non prende mai.

Sia quando si sta per arrivare, che durante il parcheggio in pineta.

Tutto calcolato, me l’aspettavo.

Nonostante ciò, cerco di incamminarmi per la spiaggia, sperando che il messaggio di avviso arrivi in tempo agli altri ragazzi del gruppo nudista con cui mi devo incontrare.

Il percorso questa volta è più breve



L’entrata della spiaggia collegata al parcheggio è situata nei pressi di un tratto tessile, ma con l’indicazione di una bandiera italiana posta sul percorso come punto di riferimento.

Continuo il mio percorso in spiaggia.

Supero un gruppetto di tronchetti a me familiari dall’ultima volta.

Mi guardo intorno e pian piano lascio quello spazio frequentato dai tessili per arrivare nella zona nudista.

Ma una cosa mi colpisce fin da subito.

Il tratto di spiaggia nudista è frequentato anche da alcuni tessili.

Però mi sono detto che, essendo ad agosto e qualche giorno dopo Ferragosto, dopotutto può essere normale.

Almeno fino a quando la spiaggia non avrà una zona nudista legittima, oltre che già ben tollerata da anni, come tante altre in Puglia e nel resto d’Italia.

Arrivo sul posto dove riesco ad accamparmi.

Un altro ragazzo mi viene incontro e lo riconosco.

Siamo in due, ma forse anche già in quattro.

Ebbene si, la coppia nudista a pochi passi da me, erano i ragazzi con cui mi dovevo incontrare e che sono riusciti a leggere il messaggio arrivato via internet, nonostante l’assenza di campo.

Cominciamo a conoscerci e a sistemarci, perché forse non ci saremmo più spostati.

L’ultima volta ero qualche metro più distante, ma qui la pace sembra aver preso il sopravvento.

Senza perdere troppo tempo, è giunto il momento di spogliarmi.

Era ora in tutti i sensi!

Il mio corpo è del tutto nudo, pronto per godermi questa giornata un po’ nuvolosa con qualche schiarita.

L’ombrello è comunque a portata di zaino, non si sa mai.

La comunità nudista si allarga



Comincio con piacere a conoscere queste altre persone.

All’improvviso giunge un’altra coppia di ragazzi conosciuti la volta scorsa e che stavo aspettando.

Le aspettative erano di essere in cinque, ma non solo eravamo in sei, anzi dopo è arrivato perfino l’altro amico della coppia fino ad essere i magnifici sette nudisti.

Decisi che quello era ormai diventato il punto fisso in cui accamparci, la giornata non poteva che continuare in meglio.

E quale miglior modo, se non incominciare a farsi un bel bagno nudi?

Non appena entro in acqua, è come essere rinato.

Era tiepida e molto piacevole al tatto.

Le alghe erano le protagoniste, per via delle onde un po’ mosse.

Ma la situazione migliorava a vista d’occhio anche col tempo.

Dopo il primo bagno e vari skinny dipping, il sole cominciava ad uscire allo scoperto più di prima.

Se prima giocava a nascondino, ora era deciso a rimanere fisso per fare il regista della situazione con i suoi flash naturali e riprendere tutto ciò che di bello c’era in quel momento, compresa l’atmosfera.

L’abbronzatura integrale poteva solo avere inizio.

Comincio a rilassarmi, chiudo gli occhi e solo l’aria mi distrae per poterli aprire e ammirare il cielo azzurro sopra di me.

Il mio corpo era diventato vulnerabile al sole.

Era ciò che volevo.

La giornata continuava sempre in meglio, a tal punto di dedicarci anche al gioco del fresbee in acqua.

Quando la comunità nudista è unita, tutto ciò diventa possibile.

Pian piano tra un bagno e altro e ad intervalli nel relax più totale, la mia pelle cominciava ad essere dipendente dai raggi del sole.

Tutto procedeva a meraviglia.

Le conoscenze si approfondivano anche con cose in comune e la giornata passava senza pensieri.

Com’è piccolo il mondo.

Ad un certo momento della giornata è successo di essere perfino in nove.

Ciò perché un’altra coppia nudista era venuta per un saluto e poi se ne era andato prima lui e poi lei, entrambi andati via di nuovo in costume da bagno.

Comunque ero rimasto incredulo da ciò che avevo notato.

E’ meraviglioso osservare quanto e come la comunità si fosse allargata a vista d’occhio in un solo giorno.

E’ giunto il triste momento



Purtroppo la situazione cambia.

Comincia ad andarsene il ragazzo conosciuto all’inizio.

Dopodiché tocca alla mia amica arrivata poco dopo il suo amico, per poi andarsene insieme e prima del previsto, rispetto l’ultima volta.

Rimaniamo in quattro.

Io mi godo gli ultimi raggi del sole ormai vicino al suo tramonto.

Dopo un po’ di tempo tocca anche a loro tre andarsene, fino a che rimango solo in compagnia di qualche altra gente nudista e infine del tutto solo.

Arrivato il tramonto decisivo, il sole comincia a lasciarmi per sempre.

Ma non prima ancora dopo essermi fatto l’ultimo bagno della giornata con tutto il mare ai miei piedi nudi.

Ora è giunto il momento triste e anche per me di tornare a casa.

Ripercorro una strada un po’ diversa rispetto a quella dell’andata, ma comunque sempre con la stessa destinazione.

Tornato a casa, non posso che ripercorrere nella mente i vari momenti trascorsi in spiaggia, tra cui un po’ di ustione.

Ho passato una giornata davvero memorabile e in grande compagnia.

Avevo detto che ci ritornavo e l’ho fatto.

Chissà quante altre volte ci ritornerò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.