Nuda Natura

Regali, ma svestiti

Vestiti!

Regali, ma svestiti


Le feste e l’inverno ci accompagnano in questi periodi, ma anche i regali fanno da sfondo alle festività.
Siamo già in pieno periodo natalizio.
Il nuovo anno sta per iniziare ed è ricco di sorprese.

Ho sempre avuto l’idea che regalare un vestito fosse un regalo troppo scontato e inutile e per vari motivi:

  1. sono troppi;
  2. svestiti si sta meglio;
  3. ostacolano il corpo umano;
  4. sono terreno fertile per i batteri e tutti gli altri microbi;
  5. creano dipendenza dalla moda;
  6. salvaguardano le proprie apparenze.

 

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui fare un vestito come regalo diventa superfluo.

Detto ciò, i vestiti sono si regali carini, ma piuttosto è più piacevole optare per qualcosa di diverso e più utile.

Esistono le tradizioni, gli usi e i costumi, questi ultimi accompagnati dai vestiti.

Spesso il costume è usato in luoghi come il teatro, dove l’arte è parte integrante.

L’uso dei vestiti è fin troppo abusato, ma senza che lo si bandisca è preferibile farne uso in maniera sana e senza condizionamenti della società maliziosa.

Magari si può pensare che regalare dei vestiti come regali siano talmente scontati che la persona, la quale ha ricevuto questi doni, possa farne uso in maniera sproporzionata, scontata e senza obbiezioni.

Ma siamo proprio sicuri?

Si ha la certezza assoluta? 

Ci sarebbero doni ben più importanti da fare al prossimo e inoltre ricordiamoci che l’abito non fa il monaco.

Spendere soldi per un vestito rende povera la persona e ricco il mercante tessile.

Per fortuna il nudista non si pone per nulla questo problema, perché non bisogna nemmeno dimenticarsi che i vestiti servono solo per coprirsi.

Infatti la moda non deve condizionare il proprio modo di vestirsi, solo per via della propria avidità e nel far sfoggiare in assoluto qualsiasi abito del momento.

In ogni stagione dell’anno non capita occasione di essere ossessionati dalle migliaia di mode in televisione e nella realtà, soprattutto in estate durante la famosa prova costume.

Piuttosto bisognerebbe accettare il prossimo come se stesso, senza distinzioni e costrizioni sociali.

Meglio regalare un momento svestito che vestito.

Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: