Nuda Natura

Prima tappa dell’anno: Termitosa

E Termitosa sia!



Ebbene sì!

Ormai non sembra più immancabile questa tappa dell’anno.

Stare nudi nella spiaggia nudista di Castellaneta Marina, è un appuntamento fisso.

Cominciamo bene



La giornata è cominciata bene.

Ma c’è un dettaglio: purtroppo mi tocca partire nel tardo pomeriggio.

Senza pensarci più di tanto, cerco di organizzarmi e mettermi in viaggio.

La voglia di ritornare è troppo alta e non ho altri giorni a disposizione da scegliere durante la settimana.

Arrivo alla solita pineta, parcheggio e mi incammino verso la spiaggia.

Dopo qualche minuto di camminata sulla sabbia, noto che manca il tronco proprio nel tratto confinante la zona nudista da quella tessile.

Nonostante ciò ormai conosco molto bene il posto e la conferma è data persino da varie presenze nudiste.

La zona interessata è un bel po’ affollata, nonostante l’orario e le aspettative.

Ho visto più gente mista e con aria felice.

L’unica singola sono io? Va benissimo.

Ora siamo al completo!

A questo punto non potevo non sistemarmi anch’io ed eccomi qua a pregustare una serata splendida e senza più nessun vestito addosso.

Era ora!

Una serata breve, ma intensa



Dopo essermi goduta il panorama, comincio a vedere la gente gustarsi il momento.

Tutto ciò, fino a quando è arrivato anche il mio momento.

Comincio ad avviarmi verso la riva.

Non vedo altro che l’orizzonte, accompagnato da un mare leggiadro, calmo e rilassante.

Quel suo modo di ondeggiare con grazia e maestria, non fa altro che volermi invitare nelle sue acque.

Non posso farne a meno, non vedo via di scampo!

Mi incammino nell’acqua, fino a tuffarmi.

Il corteggiamento è andato a buon fine.

Sono nelle grazie di quest’acqua così tiepida e meravigliosa.

Mi tocca nuotare e fare skinny dipping.

Adoro questo momento così intenso ed eccitante.

Era proprio quello che ci voleva, per godersi l’estate come si deve.

Talmente mi lascio andare, che perdo la cognizione del tempo.

Non importa cosa succede altrove.

Nuotare nudi, non può che essere sempre un’esperienza sia appagante che divertente.

Così libera dai vestiti e vuota da tutti gli altri pensieri, se non appena quello attuale.

È tempo di andare



Sin dall’inizio anche la spiaggia è stata così simile al mare ovvero leggiadra e piatta.

Ma si sa che prima o poi il tempo ti avvisa quando è ora di andare, sempre a malincuore.

Nonostante le pochissime ore a disposizione, uscire dall’acqua, è andata molto bene.

Il bagno è stato molto soddisfacente.

Ho incominciato a incamminarmi laddove c’erano le mie cose.

Per poco tempo ho potuto ancora ammirare il cielo e le stelle, che pian piano cominciano a impadronirsi del loro spazio, lasciando il sole verso il suo tramonto.

Devo dire che questa giornata è stata speciale nel suo modo di esserlo.

Per fortuna la prima tappa è stata fatta a dovere.

Alla prossima avventura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sedici − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.