Nuda Natura

Atti osceni in luogo pubblico

Ops sei nudo, quindi sei osceno!


atti osceni in luogo pubblico

L’oscenità come non l’hai mai vista prima d’ora.

Colui o colei nudi, vanno denunciati a tutti i costi.

Come funziona

Esiste l’articolo n. 726 del Codice Penale in Italia, dove chi compie un atto contrario alla pubblica decenza, viene subito multato.

Ma ciò dipende dal tipo di atto che si fa e come lo si attua, sempre se di oscenità si parla:

  • esempio n. 1

Se tu ti spogli del tutto e vuoi fare qualsiasi cosa in qualsiasi luogo, con le zone erogene scoperte e in bella vista, allora il pericolo è dietro l’angolo.

In quel momento stai usufruendo di uno spazio pubblico, senza il minimo permesso nel goderti la nudità.

Tale area è controllata e ufficializzata, in modo tale da rispettare il luogo in un certo modo;

  • esempio n. 2

Se tu ti spogli del tutto e vuoi fare qualsiasi cosa in un luogo appropriato, con le zone erogene scoperte e in bella vista, allora il pericolo va in vacanza.

In quel momento stai usufruendo di un luogo specifico e dedicato anche o solo alla pratica che tu stai compiendo.

Tale area è comunque controllata e non ufficializzata, ma tollerata per motivi storici, per apertura mentale e soprattutto perché non è contro la legge.

L’atto in sè

Se l’atto osceno in luogo pubblico esiste davvero, bisogna prendere atto e coscienza che non tutti gli atti sono osceni, ma lo diventano per colpa di chi li fa notare e diffondere in malo modo.

Non si parla di andare contro la legge, ma di eseguire degli ordini morali a favore del prossimo, senza discussione.

Se ad esempio il nudista vuole usufruire del nudo integrale in spiaggia, tale atto non è e non deve essere considerato osceno in modo assoluto.

La persona vuole stare nuda, non agire contro il nudo.

Stare nudi è ben diverso ed è il motivo principale per cui il nudista e il naturista vogliono godersi tale momento.

Creare confusione e negatività su chi vuole stare libero in spiaggia, è davvero paradossale.

Basti pensare alle cattive e povere informazioni su tali fenomeni.

Quella grande fetta di televisione, giornali e media in generale fanno di tutto pur di creare energia negativa e velenosa a favore di chi non conosce o peggio conosce in malo modo cosa significa vivere nudi e liberi.

Così facendo ad esempio anche il voyeur ne abusa, perché sa benissimo che lì vive la malizia offuscata invece da ciò che è in realtà quel modo di vivere e di fare, appartenente all’essere umano sin dalla nascita.

Il passaparola non lascia scampo al messaggio positivo che si vuole trasmettere.

Esso viene percepito in modo del tutto negativo e nocivo per chi ama frequentare quel posto.

Ciò rischia di isolare il bene dal male e prendere possesso completo dell’area.

Stare nudi, non significa essere osceni.

E’ osceno chi ama di non far sapere.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.
  • 1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.